Blog: http://trentanni.ilcannocchiale.it

Oggi è bastato poco

...e poi - come spesso accade - le cose sembrano quasi sistemarsi magicamente da sole.
E in un periodo di deliro come questo, succede che un sabato, quando già ti preparavi a fare la spola tra casa, il mercato e i giardinetti, pregando in un sonno anticipato, invece la giornata prenda una piega diversa. Un giro in bicicletta tutti e 4, la pupa piccola che per la prima volta indossa il casco, la grande che può godersi il babbo tutto per se per un'oretta intera, un pranzo in terrazzo, un giro per l'hinterland, gelato, spettacoli di strada, l'aperitivo con gli amici, le chiacchiere in auto sulla via del ritorno, un sushi quasi notturno dopo aver messo a letto le due pupattole.
Non sono mancanti i pianti, i capricci, la stanchezza, la voglia di starmene sola, di un parrucchiere, un hammam, o un o shopping. Non sono mancante le piccole tensioni, il senso di aver sbagliato orari, mete, obiettivi, i dubbi sulle piccole grandi scelte di ogni giorno.
Ma è bastato poco perché tutto scorresse più lieve, pesasse di meno e fosse percepito come normale e sano. E' bastato poco per non sentirmi una solitaria madre disperata, ma per sentirmi parte di una bella famiglia. Proprio come piace a me.

Pubblicato il 13/6/2009 alle 23.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web